Tutto pronto per i 100 anni del Gran Premio d’Italia

Gran Premio d'Italia

L’Automobile Club di Brescia, con 1000 Miglia Srl, celebra la ricorrenza dei 100 anni del Gran Premio d’Italia con due eventi… scopriamoli insieme!!!

I 100 anni del primo Gran Premio D’Italia saranno ricordati l’11 settembre con la Coppa Arturo Mercanti, un evento automobilistico che si svilupperà da Brescia a Monza, dove questo fine settimana si disputerà il 92° Gran Premio d’Italia, dal 1950 prova del Campionato del Mondo di Formula 1.

Venticinque vetture d’epoca, in rappresentanza della tradizione sportiva bresciana, partiranno dal Museo Mille Miglia alla volta del percorso del Circuito di Brescia del 1921, dove fu disputato il 1° Gran Premio d’Italia.

Tra gli equipaggi selezionati per la manifestazione, ci sarà quello di Adrenaline24h a bordo di una Jaguar XK120 Roadster del 1952 appartenente alla collezione di Cristiano Luzzago.

Alla Fascia d’Oro, il sindaco di Montichiari,Marco Togni, darà simbolicamente il via alle vetture che percorreranno la porzione del Circuito ancora disponibile (il lato ovest è oggi occupato dall’Aeroporto di Montichiari).

Le auto storiche si dirigeranno poi all’Aerobase Militare di Ghedi (sede di partenza del Gran Premio Aeronautico del 1921) dove si disputeranno alcune prove cronometrate, prima di partecipare al pranzo, ospiti del  Circolo Ufficiali.

Di seguito, in formazione di parata, le vetture viaggeranno verso l’Autodromo Nazionale di Monza.

Qui sul rettilineo di partenza, saranno accolte dalle autorità: il presidente di ACI Brescia, il Cav. del Lavoro Aldo Bonomi, che consegnerà al Presidente dell’Automobile Club Italia, Angelo Sticchi Damiani, con il Presidente di ACI Milano, Geronimo La Russa e Giuseppe Redaelli, Presidente dell’Autodromo, una bandiera commemorativa con i simboli di ACI Brescia e ACI Milano, organizzatore del Gran Premio del 1921, quando Brescia era delegazione del capoluogo.

Marco Togni, sindaco di Montichiari, sede del Gran premio 1921, incontrerà Dario Allevi, sindaco di Monza, che dal 1922 ospita il Gran Premio d’Italia.

I partecipanti svolgeranno poi alcuni giri di pista dell’Autodromo per ricordare al pubblico di Monza che il Gran Premio d’Italia compie un secolo.

Oltre a questo evento dinamico, a cura di 1000 Miglia Srl, l’indimenticabile corsa del 1921 rivivrà grazie ad una mostra che sarà inaugurata venerdì 10 settembre e aprirà al pubblico sabato 11 settembre, restando aperta fino al mese di dicembre al Museo Mille Miglia, chiamata “100 Anni del Gran Premio D’Italia – I Primi Scatti”.

Le fotografie dell’Archivio Negri racconteranno al pubblico il 1° Gran Premio d’Italia, disputato sul Circuito di Brescia, nel 1921, nella brughiera di Montichiari.

Saranno inoltre presenti le telecamere di Gentleman Driver per riprendere l’intera manifestazione che sarà oggetto di un servizio TV.

La Storia

Cento anni fa, il 1° Gran Premio d’Italia automobilistico fu corso sul “Circuito di Brescia”, allestito con tribune ed una curva sopraelevata in località “Fascia d’Oro”, tra i comuni di Castenedolo e Montichiari.

La serie di eventi che presero il via il 4 settembre 1921, con il nome di Circuito Internazionale Automobilistico – Aereo, oltre alle competizioni automobilistiche, ossia: Gran Premio d’Italia Internazionale, Gran Premio Gentlemen e Gran Premio Vetturette, includeva pure il Gran Premio per Aeroplani – con partenza dal vicino Aeroporto di Ghedi – e il Gran Premio delle Nazioni per Motociclette.

Organizzatore del 1° Circuito Internazionale del 1921 fu il bresciano Arturo Mercanti, direttore dell’Automobile Club di Milano, ma non trovando gli accordi necessari per la realizzazione di una struttura permanente sul Circuito della Fascia d’Oro optò per il Parco di Monza, dove in solo 110 giorni fu costruito l’Autodromo Nazionale.

Qui, dal 1922, ha sede il Gran Premio d’Italia, la cui prossima edizione sarà disputata il 12 settembre 2021.

www.museomillemiglia.it

Gran Premio D'Italia

Leave a Reply

Translate »