Classica & Accessibile: fatti e non parole, renderanno il motorismo storico alla portata dei diversamente abili

ASI Solidale, la divisione dell’Automotoclub Storico Italiano che si occupa di iniziative per il sociale, ha lanciato il nuovo progetto Classica & Accessibile.

Quando c’è disponibilità, dialogo e progettualità, tra soggetti anche di varia natura, possono nascere idee e progetti importanti. Spesso si rappresentano posizioni contrapposte, chiusure, mancanza di dialogo e visione per il futuro. Ma in questo caso un ente importante come ASI, in virtù peraltro di una visione solidale e sociale del comparto che rappresenta, ha saputo valutare e rendere concreta una nostra idea.

In queste ore infatti ASI Solidale, capitanata dal Referente Nazionale Antonio Durso, ha presentato ufficialmente questa nuova iniziativa, creata insieme al Presidente Alberto Scuro, su un progetto di Adrenaline24h.
Approvato all’unanimità dal Consiglio Federale di ASI, il progetto Classica & Accessibile prevede la revisione meccanica e la trasformazione comandi con Guidosimplex (acceleratore manuale, freno di servizio manuale, frizione automatica) di una Lancia Fulvia, già di proprietà dell’ASI. L’idea è di mettere la vettura a disposizione dei club, e dunque degli equipaggi che ne faranno richiesta, per far sì che le persone diversamente abili, possano partecipare attivamente agli eventi della federazione.

“L’idea è nata un paio di anni fa, durante un’edizione del Giro di Sicilia – racconta Ermanno De Angelis – alla quale era iscritta una Fiat 600 allestita coi comandi Guidosimplex. La proposta in quel caso era del club organizzatore, il VCC Panormus presieduto dall’amico Antonino Auccello. Colpiti dalla bella iniziativa e dall’entusiasmo dell’equipaggio, abbiamo pensato che si dovesse offrire la più ampia disponibilità possibile di vetture, su tutto il territorio nazionale, abbiamo preparato un progetto, che ha incassato subito il patrocinio del Coni Paralimpico e la disponibilità di Guidosimplex, che ha offerto un costo di trasformazione delle vetture particolarmente vantaggioso. Da lì la nostra idea di coinvolgere una federazione importante, che potesse dare lustro, ufficialità e operatività al progetto. L’ASI ha accolto con entusiasmo la nostra proposta, con una forte determinazione del presidente Alberto Scuro, di tutto il Consiglio Federale e del responsabile di ASI Solidale Antonio Durso. Da subito hanno messo a disposizione una Lancia Fulvia e ne hanno finanziato l’operazione di conversione dei comandi, che partirà a breve. L’auspicio è che a questa seguano altre vetture, da mettere a disposizione su tutto il territorio nazionale. In tal modo, gli equipaggi che ne faranno richiesta potranno partecipare gratuitamente agli eventi aderenti, senza complicazioni organizzative. Sono in via di definizione i dettagli riguardanti la logistica e le modalità di “prenotazione” della vettura. Vi terremo aggiornati e documenteremo, nelle prossime puntate di ASI World TV, la trasformazione della vettura e gli sviluppi futuri del progetto”.

“Classica e Accessibile è un’idea per avvicinare tutti al mondo del motorismo storico senza barriera alcuna – spiega il responsabile di ASI Solidale Antonio Durso -. Partiremo con la prima trasformazione di una Lancia Fulvia per arrivare a trasformare 3 vetture entro la fine dell’anno, coprendo così l’intero territorio nazionale. Le auto saranno a disposizione di ogni club che ne farà richiesta. L’idea è quella di dare vita ad un Trofeo nazionale con prove di precisione.”

Il ringraziamento di Adrenaline24h va ad ASI, al Presidente Alberto Scuro e a tutto il Consiglio Federale per la sensibilità dimostrata nello sposare questo progetto. Grazie in particolare ad Antonio Durso per la grande disponibilità dimostrata, fondamentale affinché si potesse realizzare, insieme, un progetto che sembrava un sogno fino a pochi mesi fa. Continuate a seguirci per conoscerne gli sviluppi, vi terremo aggiornati.

1 Response

Leave a Reply

Translate »