Grande successo per la 30° edizione del Gran Premio Nuvolari!!!

Si è conclusa domenica 20 settembre la 30° edizione del Gran Premio Nuvolari, alla quale, nonostante la particolarità di questa edizione, dovuta alle ovvie problematiche sanitarie, hanno partecipato 150 equipaggi provenienti dai principali paesi europei: Austria, Germania, Gran Bretagna, Italia, Lussemburgo, Olanda, Repubblica di San Marino, Spagna e Svizzera.

La manifestazione, organizzata dalla Scuderia Mantova Corse, con l’esperienza e la professionalità di sempre, è iniziata venerdì 25 settembre da Piazza Sordello, nel cuore di Mantova, con la consueta passerella e presentazione degli equipaggi.

Durante i tre giorni di gara, i partecipanti hanno attraversato numerose città e borghi dell’Emilia Romagna, della Riviera Adriatica, della Toscana, dell’Umbria, delle Marche, per poi tornare a Mantova domenica 21.

Da ricordare sicuramente il passaggio presso la fabbrica Bugatti di Campogalliano, il centro storico di Siena con Piazza del Campo e Arezzo, le prove cronometrate nell’Autodromo di Modena e quelle svolte nell’arena di piazza Ariostea a Ferrara.

Indimenticabile anche la cena di gala presso il Grand Hotel di Rimini, dove i concorrenti hanno respirato un’atmosfera da sogno!!!

Questa 30° edizione, ha celebrato un importante traguardo collettivo, per gli organizzatori, per la città di Mantova e per tutti gli appassionati, oltre a rappresentare un importante segnale di ripartenza per tutto il comparto dell’automobilismo storico, da sempre importante volano per l’economia del nostro paese. Il mito del grande Nivola è sempre forte e presente e con il Gran Premio rivive ogni anno, grazie ai numerosi appassionati che condividono le emozioni di un viaggio straordinario a bordo di veri e propri capolavori di meccanica e design.

28 le case automobilistiche al via: dalle italiane Alfa Romeo, Fiat, Lancia, Maserati, Ferrari e OM alle inglesi Triumph, Aston Martin, Jaguar e Bentley; dalle tedesche Mercedes, BMW e Porsche fino alle iconiche vetture francesi, firmate Ettore Bugatti. 50 le vetture anteguerra che hanno preso parte alla manifestazione.

Grande novità di quest’anno è stato il progetto “GP Nuvolari Green” grazie al quale Mantova Corse ha adottato un approccio consapevole in campo di tutela e sostenibilità ambientale, impegnandosi concretamente nella piantumazione di alberi ad alto fusto in aree selezionate della città di Mantova, al fine di compensare ed azzerare le emissioni totali di CO2 prodotte dalla circolazione delle auto storiche partecipanti.

Da sottolineare:

-un plauso agli organizzatori capaci di portare in strada questo evento, in un periodo complesso come quello attuale, “sfidando” le difficoltà del momento, ottenendo un grande successo tra i partecipanti e pubblico. Bravi nell’organizzare tutte le procedure di sicurezza sanitaria. Ottimo risultato per i circa 50 equipaggi stranieri al via, dimostrando che anche loro vogliono partecipare agli event italiani.

-il format, sempre vincente, sport, agonismo, prove sempre con un coefficiente di difficoltà alto, percorsi mozzafiato, gara che lascia sempre gli equipaggi con il fiato..sospeso. Le prove si sono svolte sempre in strade semi deserte, ottima scelta. I passaggi sui prestatati tutti in sicurezza, ben presidiati da almeno 3 persone. Cronometraggio a cura di FICR, all’altezza della situazione.

-complimenti a tutti gli equipaggi, che hanno voluto esserci a tutti i costi, sfidando un po “le regole del gioco” e le convenzioni, dimostrando che il motorismo storico muove veramente la passione . E’ stato un momento d’incontro, di sorrisi e grandi emozioni.

-tanto pubblico in strada, sempre rispettoso delle norme con mascherine e distanziamento, forse c’era voglia…di motorismo!!

-bambini..tanti bambini tra il pubblico, festanti, agitati, emozionati, i loro occhi spalancati al passaggio delle vetture, rimaranno nel ricordo di tutti noi. Un buon viatico per un futuro ricambio generazionale, in un mondo spesso frequentato da “ex giovani”

-la premiazione, tenutasi a piazza Sordello, sul palco d’arrivo, in una fantastica cornice storico culturale: bravi agli organizzatori un’ottima scelta.

-il motorismo storico come volano come volano della economia e fattore di promozione dei territori, un aspetto da non dimenticare

 

La Gara

La 30° edizione del Gran premio Nuvolari è stata vinta dell’equipaggio formato da Andrea e Roberto Vesco, padre e figlio, portabandiera del Team Villa Trasqua, alla guida di un’Alfa Romeo 6C 1750 SS Zagato del 1929. Un ottimo risultato che fa ben sperare per la Mille Miglia 2020.

La coppia bresciana ha dominato la gara fin dalle prime prove, dimostrando grande abilità e capacità tecnica. È l’ottavo trionfo per Andrea Vesco, a dieci anni esatti dal primo successo al Gran Premio Nuvolari.

“Il Gran Premio è un evento che non delude mai e la Scuderia Mantova Corse, come sempre impeccabile, ha dimostrato grande tenacia e determinazione nel voler organizzare la gara. Per me è l’ottavo successo e quest’anno è stato tutto perfetto, nonostante le criticità del periodo che stiamo vivendo – dichiara Andrea Vesco. Il percorso era molto impegnativo e la nostra auto ha dato il massimo. Qui partecipano i migliori e quindi è fondamentale partire subito forte; abbiamo tenuto la testa della gara fin dalle prime prove e questo ci ha aiutato a caricarci sempre di più”.

“È un’emozione incredibile: correre con mio figlio e vincere! È da trent’anni che partecipo al Gran Premio Nuvolari ed era da tempo che puntavo alla vittoria. La nostra è una tradizione di famiglia, una passione che si tramanda di padre in figlio e sono stato io a iniziare Andrea alle gare” – sottolinea Roberto Vesco.

Secondo classificato l’equipaggio Andrea Belometti e Massimo Bettinsoli della Brescia Corse, al volante di una Lancia Lambda del 1929, autori di una grande rimonta finale,

“Colgo l’occasione per rinnovare i complimenti agli organizzatori per la professionalità e coraggio dimostrata in questo super GP Nuvolari … bellissimo per le prove super tecniche, per l’ottima ospitalità , con l’aiuto di un meteo fantastico – Dichiara Andrea Belometti – Sono ovviamente molto contento del mio secondo posto assoluto ottenuto con costanza e perseveranza fino all’ultima prova cronometrata. La mia Lancia si è comportata egregiamente ed il mio co-driver è stato impeccabile in tutte e tre le giornate …. in sostanza il divertimento è stato assoluto sotto ogni punto di vista. Aggiungo i complimenti ai vincitori che si confermano eccezionali”

Al terzo si è classificato Mario Passanante navigato da  Raffaella De Alessandrini, Scuderia Franciacorta Motori, a bordo di una Fiat 508 C del 1937, trionfatori lo scorso anno e sempre nelle prime posizioni durante i tre giorni di gara.

Il Team di Adrenaline24h e Gentleman Driver, ha preso parte al Gran Premio Nuvolari 2020, seguendo tutta la manifestazione “on the road” ed effettuando numerose riprese che saranno oggetto di uno speciale TV che andrà in onda prossimamente.

Dal punto di vista sportivo per “noi” a la nostra Fiat 1100 del 1958 un ottimo 13° posto assoluto, considerando la presenza di tutti i più forti top driver e la difficoltà che il Gran Premio Nuvolari, riserva sempre, riguardo le difficoltà e asperità presenti nel percorso e nelle prove speciali. Un “grazie” speciale va a tutti gli amici, che ci hanno accolto e atteso durante il tragitto.

Ringraziamo RRG Renault per averci supportato in questa avventura motoristica, mettendoci a disposizione una splendida Kadjar, utilizzata come vettura Media.

La Photo Gallery

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

 

.

 

 

 

Leave a Reply

Translate »