Pit Stop: Siata Daina, eleganza sportiva all’italiana

Basata su meccanica Fiat 1400 elaborata, la Daina è una bella e apprezzata granturismo costruita da Siata con carrozzeria sia coupé che spider. Nel primo caso la carrozzeria è opera prevalentemente di Bertone, nel secondo degli Stabilimenti Farina che, assieme ad altri, realizza anche alcune versioni berlinetta.

Prodotta dal 1950 al 1958, rispetto alla 1400 la Daina sfrutta un telaio rinforzato e accorciato e un motore, sempre da 1,4 litri, elaborato con nuove testate a valvole in testa, nuovi collettori, nuovi carburatori e nuovo scarico, spesso opera di un emergente Carlo Abarth. La carrozzeria, pulita, filante e decisamente elegante, è in alluminio.

Le Daina più famose sono le Gran Sport, spesso e volentieri sfruttate per preparazioni in chiave sportiva ed impiego agonistico, sia in Europa che negli USA, dove fa segnare un primo posto di classe e terzo assoluto alla 12 Ore di Sebring del 1954, condotta da John Bentley, mentre in Italia la si vede spesso ai Gran Premi e alle maratone stradali come la Mille Miglia.

Veloce, reattiva, piacevolissima da guidare, sa essere incredibilmente elegante, soprattutto se finita in una bella tinta scura.

Questo la rende una vettura particolarmente ambita dai collezionisti, unitamente al fatto che i pochi esemplari prodotti aggiungono un sempre gradito tocco di esclusività. Con conseguenze sulle quotazioni facilmente immaginabili.

Leave a Reply

Translate »