A settembre torna la MODENA MOTOR GALLERY

Il 21 e 22 settembre negli spazi di Modena Fiere, andrà in scena l’edizione 2019 della Modena Motor Gallery, la kermesse motoristica dedicata alle auto storiche, e non solo, che vedrà la partecipazione di 360 espositori, 900 auto e moto d’epoca, club, registri storici e musei.

Forti del successo riscontrato lo scorso anno, gli organizzatori hanno ideato una nuova manifestazione durante la quale il visitatore potrà entrare in un mondo fatto di storia, di stile, di ingegno e di emozioni, e dove sarà possibile trovare anche l’auto dei propri sogni ma anche sfogliare un libro, ascoltare un personaggio famoso, guardare la mostra delle auto e delle moto dagli anni Cinquanta agli anni Novanta, tra le quali spiccano la Ferrari Mondial del 1950, la Bugatti EB 110 1992- la Stanguellini Barchetta del 1948 e la Maserati Ghibli 1970.

Mauro Battaglia, il patron della mostra mercato che in pochi anni ha conquistato un posto di rilievo nel panorama delle mostre mercato di auto d’epoca, è convinto che il settore debba innovarsi profondamente.

“Molte fiere di auto e moto d’epoca sono in crisi e arrancano, vendite e aste on line sono concorrenti agguerriti anche se il mercato segnala un calo delle vendite di auto ormai a livelli europei – spiega Mauro Battaglia, AD di Vision Up e ‘anima’ di Modena Motor Gallery – Occorre puntare sui contenuti e non solo sulla vendita di spazi per i commercianti: dobbiamo stimolare nuove fasce di persone ad avvicinarsi a questo mondo straordinario. I commercianti dopo anni di buoni risultati economici devono sforzarsi di fare politiche commerciali più abbordabili e gli organizzatori delle fiere di settore devono cercare di offrire una gamma di prodotti ed eventi che rendano le mostre mercato un luogo di affari possibili ma anche di cultura, di sapere che si tramanda, di valorizzazione della storia e di sguardo sul futuro”.

“Ecco perché a Modena Motor Gallery le auto a pannelli solari andranno a braccetto con le Topolino, i modelli di Dallara e la 6 ruote di Covini, o la Zonda Pagani stringeranno la mano alle De Tomaso storiche – continua Mauro Battaglia – Sarà una manifestazione nuova nell’idea concettuale che avrà sempre al centro le auto e le moto d’epoca dei commercianti, le automobilia e le memorabilia, ma che sfiderà il futuro del settore puntando molto sulla qualità degli eventi, delle mostre e degli incontri con i personaggi di questo mondo”

A Modena Motor Gallery è prevista anche la stupenda mostra Futura in Galleria, e si potrà partecipare all’arrivo delle novanta A112 organizzato dal Club Motori di Modena e al raduno di auto stupende a cura del Circolo della Biella.

Una caratteristica peculiare di Modena Motor Gallery sarà poi lo spazio riservato ai più autorevoli artigiani e restauratori: un’intera corsia di 500 metri ospiterà gli artigiani che fanno di Modena, della Motor Valley dell’Emilia Romagna una terra ricca di passione per i motori, fucina di meccanici, ingegneri, battilastra e carrozzai

Maggiori info: www.motorgallery.it

 

Leave a Reply

Translate »