Al MAUTO verrà presentato il libro su Giorgio Pianta

Il 12 Aprile alle ore 17, in occasione delle iniziative organizzate durante Archivissima, il Festival degli archivi, il MAUTO organizza la presentazione del libro “Giorgio Pianta. Una vita per le corse/A life for racing” scritto da Luca Gastaldi e Sergio Limone.

Giorgio Pianta è stato un pilota, un collaudatore e un team manager dalla carriera unica; un vero, inguaribile appassionato di corse, sempre mosso da un incontenibile entusiasmo. La sua vita è  raccontata in 240 pagine dense di emozioni, di immagini e di sano amore per la competizione sportiva.

L’idea di dedicare un libro alla sua vita, 240 pagine dense di emozioni, di immagini e di sano amore per la competizione sportiva, è nata consultando il suo archivio fotografico che rappresenta una carrellata su oltre trent’anni di automobilismo italiano. Numerose foto ritraggono le più svariate autovetture che ha pilotato sin dal 1955. A partire da queste immagini, riordinate, è stata ricostruita, anno dopo anno, la sua storia, con i suoi successi e le sue sconfitte.

Di notevole interesse è la lunga esperienza come pilota, anche da “ufficiale” per la Lancia HF, per la Opel e addirittura per la Ferrari nel Rallye di Monte-Carlo 1965. Poi il passaggio all’Abarth come collaudatore e come responsabile della delibera delle vetture da gara e del reparto rally, infine come responsabile di Alfa Corse, dal 1987 al 1996, esperienza culminata con le vittorie nel DTM 1993 e nel BTCC 1994.

Per parlare di Pianta (che ci ha lasciati nel 2014) e definire meglio il suo ricordo, si è poi lasciato spazio ad alcune testimonianze di persone che lo hanno avuto come collega, direttore di squadra, capo meccanico, manager, amico, marito e padre.

La presentazione si svolgerà nella Piazza del MAUTO e l’ingresso è libero fino a esaurimento dei posti disponibili. Inoltre verrà donato al Centro di Documentazione del MAUTO l’archivio  fotografico che è stato traccia di riferimento per la stesura del libro.

Maggiori info: www.museoauto.it

 

Leave a Reply

Translate »