Coppa d’Oro delle Dolomiti, le curiosità ,il percorso, i protagonisti.

Mancano ormai pochi giorni alla partenza della Coppa d’Oro delle Dolomiti, che si terrà a Cortina d’Ampezzo, splendida cornice alle opera d’arte su quattro ruote che animeranno la gara.

mercedes storica

La Coppa d’Oro delle Dolomiti, Grande Evento Internazionale di Regolarità Classica a calendario Acisport che si terrà dal 21 al 24 luglio, è organizzata da Meet Comunicazione, concessionario esclusivo di Automobile Club di Belluno e saranno presenti i marchi automobilistici più prestigiosi, Alfa Romeo, Lancia, Ferrari, Jaguar, Fiat, Bugatti, Triumph, Mercedes, Porsche, Aston Martin, comunque prodotte dal 1919 al 1961, mentre sarà strutturata una classifica speciale per le auto dal 1962 al 1965, che dopo una preventiva selezione siano state ammesse alla gara.

1951 Aldo Terigi su Ermini 1100
1951 Aldo Terigi su Ermini 1100

Il percorso sarà di circa 600 chilometri attraversando 3 regioni e raggiungendo il territorio austriaco, 14 i passi dolomitici da scalare,con 55 prove cronometrate, 4 prove di media con 8 rilevamenti totali, che contribuiranno a rendere la sfida 2016 ancora più adrenalinica e mettere a dura prova mezzi ed equipaggi.

La Coppa d’Oro delle Dolomiti, si può ormai considerare “l’evento internazionale” per eccellenza, in considerazione del parco auto partecipante, dei 12 paesi rappresentati dai diversi equipaggi, ci dice Alessandro Casali, presidente e amministratore delegato della Meet Comunicazione: “Coppa d’Oro delle Dolomiti si conferma evento sempre più internazionale, con equipaggi provenienti da oltre 12 paesi e con il passaggio per la prima volta in Austria, nella località turistica di Lienz. Coppa d’Oro può considerarsi a tutti gli effetti l’evento Heritage per eccellenza attraverso un meraviglioso connubio tra sport e turismo”, il tutto in una edizione da iscrizioni record con 89 auto al via!!!

1947 giampiero bianchetti alfa 6c 2500 ss

Partenza prevista della prima auto alle ore 8,30 venerdì 22 luglio da Cortina d’Ampezzo, subito il Passo Tre Croci, si procede verso Dobbiaco passando per il fantastico lago di Misurina, per trasferirsi in Austria con arrivo e sosta a Lienz, ancora Alessandro Casali:”Con la tappa a Lienz, che più volte ha ospitato la Coppa del Mondo di sci alpino e il Giro d’Italia, Coppa d’Oro delle Dolomiti, si conferma non solo evento internazionale ma anche brand affermato del Made in Italy da esportare all’estero, per il fascino delle cime patrimonio Unesco, per l’adrenalina della competizione e per la bellezza di auto storiche senza pari”. Dopo il pranzo al Grand Hotel Lienz, si tornerà in territorio Italiano, verso San Candido, le auto affronteranno il Passo Monte Croce, Passo Sant’Antonio, Passo Tre Croci, per poi rientrare a Cortina per il meritato riposo, che però sarà molto breve in quanto alle ore 19,00 prenderà il via la tappa notturna.

Partenza Simca Gordini pilota Franco Rol
Partenza Simca Gordini pilota Franco Rol

La gara si accende: Passo Falzarego, Passo Valparola, si arriva a Corvara con una sosta per la cena e poi Passo di Campolongo, Arabba e ritorno  a Cortina. A questo punto la classifica avrà già una sua connotazione, gli equipaggi e specialmente le auto, avranno il loro meritato riposo, con il pensiero già alla mattina seguente.

Sabato la seconda tappa con partenza ore 9,15, sempre da Corso Italia, subito Passo Giau, verso Selva di Cadore, Passo Staulanza, sosta a Belluno per il pranzo, poi Nevegal, Ponte nelle Alpi, Longarone, Borca di Cadore per poi ridiscendere a Cortina.

Qui il prologo, l’attesa delle classifiche, le considerazioni, amicizie che si consolidano ed un abbraccio simbolico alla propria vettura capace di avere portato l’equipaggio all’arrivo…..

2015 2

La cerimonia di premiazione prevista domenica 24 luglio a Cortina a Piazzale della Conchiglia presso Corso Italia alle ore 11,30.

Sarà una competizione molto dura dal punto di vista tecnico, tra i sicuri protagonisti, la coppia Mozzi-BIacca su Triumph TR2 del 1955, già vincitrice nel 2014, Moceri- Bonetti su Fiat 508c del 1938 alla ricerca del “primo” successo dolomitico e Margiotta-Perno, con la loro “nuova” Volvo Amazon 121 del 1958, presenti con altri due equipaggi con la Scuderia Volvo.

Parlano i protagonisti (in ordine alfabetico):

Nino Margiotta Scuderia Volvo: ” Sono pronto e caricatissimo per la prima partecipazione alla Coppa d’Oro delle Dolomiti, gara tra le più affascinanti del palcoscenico regolaristico nazionale e internazionale. Parteciperemo insieme al mio amico navigatore Bruno Perno, con orgoglio con i colori della Scuderia Volvo, cercando di confermare il buon periodo di forma e gli eccellenti risultati raggiunti. Sono molto felice di gareggiare per la prima volta con la splendida Volvo Amazon 121 del 1958, auto di proprietà del Registro Storico Volvo e appena entrata a far parte della nostra scuderia, sono emozionato per questo debutto, certo che potremo insieme avere grosse soddisfazioni, almeno quanto quelle raggiunte negli ultimi due anni con la mitica PV 544.”

Giovanni Moceri Scuderia Loro Piana: “per me la Coppa d’Oro delle Dolomiti è un appuntamento imperdibile, dopo due successi con una Porsche 356 ed una Bmw 328, il desiderio ora di vincere con un’auto italiana!!!”

2015

Tra le star presenti al via, segnaliamo il grande Arturo Merzario, che nella veste di ambasciatore del Presenting   Sponsor Alfa   Romeo sarà al volante di una stupenda Giulia TI Super del 1963, di proprietà della Collezione FCA Heritage. A suggellare la presenza di Alfa Romeo, molto attesa al via l’apripista, la nuova Giulia Quafrifoglio, motorizzata con il nuovo biturbo 2900 cc. da 510 cavalli!!!

G.Bracco Maserati A6 GCS Monofaro 1948
G.Bracco Maserati A6 GCS Monofaro 1948

Il successo di iscrizioni, testimonia la qualità organizzativa di Meet Comunicazione, che alla quarta Coppa d’Oro delle Dolomiti, ha riportato questa rievocazione agli antichi splendori, con una lista partenti ed un parco auto partente di assoluto rilievo, in linea con l’importanza che tale evento, rappresenta nel panorama automobilistico internazionale.

coppa-doro-dolomiti0011-950x514

Ad arricchire il copioso montepremi, tre nuovi trofei:

-il Trofeo Adrenaline24h, previste tre posizioni, con in premio trofeo ed un capo sport wear Adrenaline24h personalizzato, che vedrà una classifica relativa ad alcune prove cronometrate(da comunicare)

-il Trofeo Digitech, con in palio il famoso tripmaster e mediometro AveS, che verrà assegnato al primo equipaggio straniero classificato.

-Trofeo Steli in palio delle “car shoes”, alla vincitrice della Coppa delle Dame.

Non ci resta ormai che scaldare i motori, controllare i livelli……accendere i cronometri e road book alla mano attendere il nostro turno…..di partenza.

Adrenaline24h, come sempre sarà al via, con una Lancia Aprilia del 1949, vi racconteremo come sempre la gara, con i nostri video e foto, riprese direttamente dall’abitacolo di gara, il desiderio di avervi tutti con noi, vivere insieme la preparazione, le prove cronometrate, i commenti e la parte turistica che ci offrirà scorci e panorami tra i più belli al mondo.

Saremo on line sulle nostre pagine social, a partire da giovedì 21, con le verifiche tecniche i primi arrivi, la preparazione………e poi sarà Coppa d’Oro delle Dolomiti, passione, motori, dolomiti, storia!!!!!!

ADRENALINE24H

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Leave a Reply

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: