Trofeo Foresti 2016. Ciak siamo alla..terza!!!!!!

E si, il 19 e 20 marzo il Trofeo Foresti vedrà al via la sua terza edizione, organizzato da Noci Motor Classic asd sotto l’egida Acisport.

La gara, nata nel 2014 in ricordo dei coniugi Elda e Guido Foresti, avrà inizio sabato 19 a Pralboino(BS), dalle ore 13,00 alle ore 17,30 con le verifiche sportive presso la Locanda Leon d’Oro e quelle sportive fino alle 18,00, presso il Municipio, a seguire la sera la consueta cena di gala nella stupenda cornice di Villa Calciati in località Persico Dosimo(CR), che metterà tutti gli amici concorrenti di fronte alle prime prove…….gastronomiche!!!

Per entrare meglio nel clima del Foresti, un pensiero dell’amico Attilio Facconi:

“Guido Foresti era un uomo a tutto tondo: amava la famiglia, adorava il suo lavoro ed aveva due grandi passioni, che coltivava con serietà e dedizione.

La caccia lo portava ad evadere ed allontanarsi dalle sue zone piatte e umide della Pianura Padana, mentre le auto d’epoca lo ancoravano al suo territorio, dove sono nate le grandi corse di automobilismo sportivo.

Ha sempre apprezzato la bellezza delle linee delle auto e la potenza dei motori, ma l’interesse per le auto datate è venuto in seguito, grazie alla vicinanza e al probabile contagio dell’amico fraterno Bruno Ferrari, già vincitore nel ’95 della Mille Miglia rievocativa e conosciuto ed apprezzato top driver nella regolarità d’epoca.

Si è appassionato alle competizioni di regolarità, a cui partecipava con vetture importanti e impegnative da addomesticare. Sfida che lo stimolava tanto da cimentarsi con una Bugatti del 1927. La sua presenza si era fatta assidua nelle gare bresciane, ma in particolare alla Mille Miglia e al Gran Premio Nuvolari.

Inizialmente ha gareggiato con amici di scuderia, ma poi ha scelto di coinvolgere la famiglia, tanto da alternare ai cronometri sia la moglie Elda, che i figli Pietro e Cesare. Nelle competizioni dure e selettive affidava il ruolo di co-pilota a Pietro e a Cesare, entrando subito con loro in simbiosi agonistica suscitando spesso l’interesse dei media.
Da uomo integro e concreto partecipava in sordina, senza mai reclamarne la ribalta, così come era un grande filantropo nel sostenere iniziative sociali e culturali del territorio in cui operavano le sue aziende. Non soltanto Pralboino, suo paese d’origine, ha goduto della sua generosità, ma anche altre comunità hanno ricevuto sotto diverse forme svariati sostegni ed elargizioni a favore di associazioni e gruppi operanti per il bene comune.

Guido ci ha lasciato non solo il ricordo delle sue passioni, ma anche l’esempio di valori autentici.”

Tornando al programma, domenica 20 marzo, alle pre 9,00, la partenza del primo concorrente, dal Municipio di Pralboino, per un percorso di circa 200 chilometri e 61 prove cronometrate, che vedrà la carovana immergersi nei paradisi naturali, prima verso sud, in direzione Canneto sull’Oglio, San Giovanni in Croce, per poi salire verso nord, Volta Mantovana e nel susseguirsi di prove, si arriva verso le ore 12,30 al sempre emozionante Museo Mille Miglia, dove si terrà il pranzo ed il momento dei primi confronti sull’andamento della gara.

Si riparte per la seconda parte di gara, più breve, con il ritorno a Pralboino verso le 16,00, poi il tempo di una merenda, posizionare le auto sui carrelli ed alle ore 18,00 l’inizio della cerimonia di premiazione al Teatro Carlo Tira.

Sarà una grande gara ed un momento di incontro tra amici vecchi e nuovi, per scrivere un’altra pagina tra ricordi e passioni.

A breve le ultime novità.

http://trofeoforesti.it/Edizione2016.php

ADRENALINE24H

 

 

Percorso_TF_2016

Deposito carrelli
Deposito carrelli
Verifiche
Verifiche
La cena di gala
La cena di gala

Leave a Reply

Translate »