Lucia Lucy Fanti, “femminuccia”, regina della regolarità.

Intanto una premessa: Lucy è una furia della natura.

Carattere deciso, determinato, istrionico, morale sempre a “palla”, idee chiare, nella vita e nella regolarità.

Certo la vita di una “gentile femminuccia”, nel mondo della regolarità, che è un covo di uomini, non è semplice, ma Lucy, è una donna che si è saputa inserire meravigliosamente, grazie al suo carattere, socievole, disponibile, vulcanica e per le sue indubbie doti regolaristiche, tanto è vero che sono infatti proprio i colleghi uomini a riconoscergli il ruolo che le spetta, come donna e driver.

La potete ammirare, a Bologna, che scorrazza in lungo e largo con la sua fiammante Giulietta rossa, che usa in gara. Salgo a bordo…piede pesante…..e via verso un luogo di passione per Lucy, i Colli di Bologna, curve, contro curve e poi giù a tavoletta, verso un annunciato favoloso…piatto di tagliatelle, visto che il buon cibo è un’altra passione di Lucy.

Lucy parte in…quarta….e ci narra la sua storia di amore per la regolarità, nata nel 2009, quando come molte casualità della vita, si trova a navigare P.Osti, alla Fascia D’Oro, con cronometri manuali.

Scatta inesorabile la passione.

Lucy, continua a navigare, per imparare i segreti del mestiere e lo fa con importanti Top Driver.

Entra nella sua vita, Cristina Biagi, che la naviga…inesorabilmente, durante le avventure del campionato italiano e per la quale Lucy sfoggia un sorriso che interrompe……. perfino….. la mangiata di….tagliatelle!!!!!!!!!

Poi l’incontro con Alessandro Gamberini, importante, per un’amicizia che nasce e per il futuro regolaristico di Lucy.

Alessandro fu di poche parole:”si fa un giretto sui tubi, non ho tempo da perdere, se hai un futuro te lo dico, altrimenti lasciamo perdere”.

Diciamo che, vista la premessa di Gamberini, molti non si sarebbero neanche presentati, per timore, per evitare brutte figure, invece Lucy, più determinata che mai, si presentò…puntualissima. Si può dire che Alessandro non perse il suo tempo e da quell’incontro, per entrambi, nacque una consolidata e forte amicizia, che va oltre i “tubi” e per Lucy, sicurezza, consapevolezza.

Siamo nel 2012, esordio alla Millecurve ad Avellino e Lucy gira a 11″.

Continua ad alternare gare da driver e da navigatore, chiude il 2012 come Driver A.

Lucy, vince anche Eva al Volante, gara Asi, riservata ad equipaggi femminili.

Nel 2013, la chiamano per un posto di rimpiazzo, al Classic Team, per Lucy, è la svolta, da subito una partecipazione alla Mille Miglia, si classifica 32^ ASSOLUTA….vince la Coppa delle Dame…risultato esaltante e da rimpiazzo, trova subito un sedile al Classic Team.

Nel 2012, e 2013 vince il femminile al Nuvolari, nel 2014 Mille Miglia 39^ ASSOLUTA vince la Coppa delle Dame e Winter Marathon sempre al 1° posto classifica femminile..

La caratteristica di Lucy, che probabilmente è alla base del suo successo, è avere sempre un avversario da battere, un obiettivo da raggiungere, forte, deciso, chiaro….l’avversario esiste, si chiama…..Lucy…..si vuole sempre migliorare se stessa!!!

Nelle parole di Lucy, trapela in maniera evidente, la passione e la “felicità”, di appartenere al Classic Team Eberhard, capitanato dal suo presidente Corrado Corneliani, che Lucy sente come una grande famiglia, dove “tubi” e amicizie vanno a braccetto e che le ha dato l’opportunità di crescere e di partecipare da protagonista in quest’avventura.

Nel frattempo, conosce Caterina Vagliani, con la quale oggi condivide l’abitacolo e che ha “l’arduo” compito di navigare Lucy.

Ci racconta poi, di essersi regalata per il suo 50°compleanno (abbiamo atto notarile che ci autorizza a pubblicare età……) la Giulietta, cercata spasmodicamente con targa Bologna, ma poi trovata..nelle vicinanze….

Intanto, tra tagliatelle e vino, scorrono i ricordi, il viso si fa un po più serio, era nel 2013, Mille Miglia, controllo orario di San Benedetto Po, arriva e trova la sua Scuderia Classic Team, che la attendevano con una bottiglia di spumante, per comunicarle e festeggiare l’imminente vittoria.

Sogna di poter portare sui campi di gara, un’auto per conto di un Museo o di una casa automobilistica, siamo sicuri, che Lucy, con la sua passione, simpatia e determinazione, riuscirà, se vorrà, a raggiungere tutti gli obiettivi  che desidera.

Lucy è forte e si vede,è una donna e lei ci tiene a sottolinearlo, le tagliatele sono finite, il pranzo con “la signora della regolarità” è finito!!!!

ADRENALINE24H

Leave a Reply

Translate »