Adrenaline24h e Scuderia del Portello protagonisti alla Coppa Milano – Sanremo 2021

Coppa Minalo Sanremo

Coppa Minalo Sanremo

Grande successo per l’equipaggio di Adrenaline24h che a bordo della grintosa Alfa Romeo Giulietta TI della Scuderia del Portello, sì è aggiudicato il quarto posto assoluto e il primo del terzo raggruppamento.

La manifestazione, prima tappa del Campionato Italiano Grandi Eventi ACI Sport, organizzata nei minimi particolari da Equipe Gran Prix srl, ha accolto circa 70 equipaggi provenienti da tutta Italia, che hanno affrontato un percorso di 800 km caratterizzato da 92 prove cronometrate e 6 Prove a media, attraversando i luoghi tra i più suggestivi della Lombardia, Piemonte e Liguria.

“Siamo decisamente soddisfatti del risultato ottenuto ma soprattutto siamo contenti che il nostro progetto di media partnership con la Scuderia del Portello abbia ripreso a pieno ritmo. Abbiamo partecipato alla Coppa Milano – Sanremo a bordo di una rombante Alfa Romeo Giulietta TI, con la quale si è subito stabilito un ottimo feeling, meccanicamente perfetta durante i tre giorni gara, merito della grande professionalità e  competenza dei meccanici dalla Scuderia del Portello ai quali va il nostro ringraziamento – afferma Ermanno De Angelis di Adrenaline24h – Vorrei inoltre fare un plauso agli organizzatori della gara che hanno portato avanti questo progetto nonostante le numerose difficoltà che hanno incontrato a causa della situazione pandemica che purtroppo ancora persiste. Un segnale comunque positivo che apre la strada ad eventi motoristi futuri e un auspicio ad un ritorno alla normalità”

Adrenaline24 h e Scuderia del Portello

La Coppa Milano – Sanremo è stata vinta dall’equipaggio composto da Mario Passanante e Dario Moretti al volante di una Fiat 508 C del 1937, secondo posto per Alessandro Gamberini e Guido Ceccardi a bordo di una Fiat 514 MM del 1930 mentre la medaglia di bronzo è andata al duo Andrea Giacoppo e Luca Fichera alla guida di una Fulvia 1600 HF.

Tra le splendide auto che hanno parteciperanno alla competizione possiamo ricordare la presenza dell’iconica Lancia Dilambda “Blue Shadow” del 1930, la Lancia Aprilia Sport Zagato del 1937, una Alfa 6C 1750 Zagato SS del 1929, insieme a una Fiat 514 MM del 1930, una Singer Le Mans Ldt. del 1934 e alla coppia di BMW 328 del 1938 e 1939, una Mercedes 300 SL del 1954 e un’altra iconica della Casa di Stoccarda, una Mercedes 300 SL del 1963,una Ferrari 330 GT Scaglietti del 1964 e una Porsche 911 Carrera 2.7 Lightweight.

Suggestivi sono stati i passaggi al celebre Castello Sforzesco e Piazza XXV Aprile, nel cuore della “Nuova Milano”, a Rapallo, Marina di Portofino, novità assoluta di quest’edizione, il Passo del Turchino, il Passo del Faiallo e Colle del Melogno e ovviamente le prove cronometrate all’interno del Circuito di Ospedaletti.

Questa XII Rievocazione Storica è stata corredata da 41 titoli d’onore, a premiare i primi 10 equipaggi della classifica generale della regolarità storica, i primi 3 classificati per ciascun raggruppamento e i primi 3 classificati nelle prove di media. In aggiunta sono stati assegnati i seguenti premi: il premio Urban Up | Unipol a Giovanni Soldo e Sabrina Messina al volante di una Mercedes 190 SL del 1956, per il fair play è stato consegnato alla coppia Didier Brechemier e Stephane Sausier (n.39) a bordo di una MG B Roadster del 1964, mentre Marcello Grossi insieme al co-driver Renato Cremonesi è stato premiato da Cuvage come “Equipaggio più frizzante”.

Il “Trofeo d’Eleganza” è stato assegnato da IWC, Schaffhausen all’equipaggio n.16 di Filippo Sole e Francesca Rettagliata sull’iconica Lancia Dilambda “Blue Shadow” del 1930, vincitori anche del premio consegnato da Natuzzi Italia. Il Contest Design ha visto premiata da Bellini Nautica la coppia Vanni e Christine Curridor (n.19) a bordo della splendida Lancia Aprilia Sport Zagato del 1937, mentre l’equipaggio composto da Enzo Moroni e Enrico Renaldini alla guida l’intramontabile Porsche Carrera RS 2.7 Lightweight del 1973 si è aggiudicato il premio del Contest Sportscar assegnato da Il Tartarughino.

Menzione d’onore per il Premio “Rinascente”, nella forma di scultura di una Alfetta 159 di Formula 1 degli Anni ’50, realizzata dalla nota artista Beatrice Di Bitetto. Il premio, dal sapore artistico, nonché dal grande valore morale, che scaturisce dall’evento della Milano-Sanremo – la prima manifestazione storico-motoristica organizzata ai tempi del Covid, è proposto da “Via!”, il magazine di ACI Milano ed è stato assegnato ad Annalisa Bellante e co-driver Alessandra Ferraris (n.36) a bordo di una Porsche 356 SC coupè.

La manifestazione è stata patrocinata da: Comune di Milano, Comune di Monza, Città di Alessandria, Regione Piemonte, Comune di Aqui Terme, Comune di Sanremo, Regione Liguria.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Leave a Reply

Translate »