GRAN PREMIO NUVOLARI

Cresce l’attesa per la trentunesima edizione del Gran Premio Nuvolari, che si svolgerà dal 16 al 19 Settembre 2021.
Quest’anno sono previste circa 300 vetture, selezionate da un’apposita commissione, molte delle quali provenienti dall’estero, che sottolineano ancora una volta come questa competizione sia conosciuta ed apprezzata oltre i confini nazionali. L’aspettativa di partecipanti e pubblico è alle stelle, soprattutto per questa edizione che segna da una parte il ritorno ad una “normalità e convivialità” che manca da tanto tempo, e dall’altra un importante traguardo per Mantova Corse, Ente Organizzatore della gara creata per celebrare il “Mantovano Volante”, che proprio nel 2021 spegne 40 candeline.

Tra le molteplici novità del Gran Premio Nuvolari 2021, quella che desta sicuramente interesse e curiosità è l’istituzione del “Gran Premio Nuvolari – Trofeo Lotus”, ideato in partnership con la Scuderia Tazio Nuvolari Italia (STNI), riservato a 30 vetture moderne a marchio Lotus (prodotte dal 1977 al 2021). Il Gran Premio Nuvolari – Trofeo Lotus, prevede una propria classifica ed una propria premiazione riservata ai partecipanti che con le loro vetture avranno portato a termine l’intero percorso di 1.100 km nei 3 giorni di gara.

Il 23 Luglio, durante la nuova puntata di Gentleman Driver TV, verrà trasmesso un servizio dedicato al Gran Premio Nuvolari 2021!!

ISCRIZIONI APERTE FINO AL 31 LUGLIO

https://www.gpnuvolari.it

Gran Premio Nuvolari
Gran Premio Nuvolari

Gran Premio Nuvolari 2020

31^ edizione
(16) – 17 – 18 – 19 Settembre 2021

PROGRAMMA

 

Dal 16 al 19 settembre 2021 gli equipaggi affronteranno un percorso in tre tappe: 1.000 km tra le bellezze del Centro-Nord Italia. Si partirà da Mantova, per poi attraversare l’Emilia, la Riviera Adriatica, la Toscana, l’Umbria, le Marche, la Romagna per poi tagliare il traguardo a Mantova, città natale di Tazio Nuvolari, che resterà coinvolta dall’evento durante tutti i giorni della manifestazione, con eventi ed esposizioni collaterali.

 

Giovedì 16 settembre sarà il giorno dedicato alle verifiche tecniche e sportive, con un’appendice anche nel primo mattino del venerdì 17.

 

Venerdì 17, ore 11.00, partenza da Piazza Sordello di Mantova. La prima giornata, vedrà gli equipaggi attraversare le suggestive strade dell’Emilia, fino ad arrivare all’Autodromo di Modena, dove si terrà il break per il pranzo e le prove cronometrate. Il percorso si snoderà poi tra i dolci pendii Appenninici, attraversando i celebri passi Raticosa e Futa, fino al Mugello Circuit, l’autodromo toscano di Formula 1. La discesa romagnola verso l’Adriatico porterà il museo viaggiante a Cesenatico, per la rinfrancante e prestigiosa cena presso il Grand Hotel Leonardo da Vinci. A seguire, pernottamento a Rimini.

 

Sabato 18 settembre srà sicuramente la giornata più intensa del Gran Premio Nuvolari caratterizzata da un percorso rinnovato: da Rimini verso Urbino, poi il passo di Bocca Serriola, Città di Castello, fino a Magione, all’Autodromo dell’Umbria, il Lago Trasimeno e il break al Golf Club Lamborghini di Panicale. Controlli a timbro a Castiglione del Lago, Cortona e in Piazza Grande ad Arezzo. Nel pomeriggio gli equipaggi percorreranno le strade del Viamaggio verso l’Adriatico.

La Repubblica di San Marino accoglierà la carovana con l’ultimo gruppo di prove cronometrate della giornata. Il controllo a timbro si terrà in Piazza della Libertà, all’apice del Monte Titano. Nel tardo pomeriggio, l’arrivo a Rimini, lungo l’iconica passerella di Piazza Tre Martiri. La serata di Gala si svolgerà nella meravigliosa cornice del Grand Hotel di Rimini.

 

Domenica 19 settembre, gli equipaggi prenderanno la strada del previsto ritorno. La tratta più decisiva per decretare i vincitori, che dovranno destreggiarsi tra le ultime ed insidiose sfide. Le prove cronometrate di Meldola apriranno l’ultima tappa del GP Nuvolari, seguite dal passaggio dalla Scuderia di Formula 1 Alpha Tauri di Faenza. Dopo lo scenografico transito da piazza Ariostea a Ferrara, gli equipaggi rientreranno in terra mantovana. I controlli a timbro di Bondeno, Poggio Rusco, San Giacomo, Bondanello ed il pranzo nella magnifica abbazia di San Benedetto Po chiuderanno la competizione.

 

Piazza Sordello a Mantova abbraccerà nuovamente i concorrenti per la parata d’arrivederci.

 

Requisiti per partecipare
Sono ammesse vetture fabbricate dal 1919 al 1976 munite di passaporto F.I.V.A., o fiche F.I.A. Heritage, o omologazione A.S.I., o fiche ACI Sport /ACI Storico, o certificato d’iscrizione al registro storico A.A.V.S.

NOTIZIE IN PRIMO PIANO

NOTIZIE CORRELATE

Leave a Reply

Translate »