“Ventennali”, ora è scontro politico

La questione bolli per le auto storiche ultraventennali si arricchisce ogni giorno di nuovi sviluppi e colpi di scena. Ieri, in commissione Senato, la Lega ha presentato un emendamento al DL Semplificazioni per azzerare del tutto  la tassa di possesso di auto e moto storiche con almeno 20 anni, veicoli già oggetto di attenzioni nella recente legge di bilancio, in cui si è sancito il dimezzamento del tanto odiato balzello.

Secondo la proposta della Lega, gli oneri per sostenere il beneficio fiscale, che salirebbero dagli attuali 2 a circa 4 milioni di euro all’anno, sarebbero coperti dall’utilizzo di un fondo del ministero dell’Economia per “il finanziamento di nuove politiche di bilancio e il rafforzamento di quelle già esistenti perseguite dai Ministeri”.

L’emendamento, a prima firma della senatrice Maria Saponara, vincolerebbe comunque l’esenzione all’emissione di un certificato di rilevanza storica e collezionistica. Ma la strada per questo nuovo provvedimento parte già in salita: nella tarda serata di ieri, durante la discussione in prima commissione, i senatori della Lega hanno ritirato l’emendamento perché i senatori del Movimento 5 Stelle hanno dichiarato la loro intenzione di votare contro. Una battuta d’arresto a quanto pare non definitiva, dato che la Lega ha fatto sapere di aver comunque intenzione di portare avanti il progetto. Non è ancora finita quindi, staremo a vedere.

Michele Di Mauro

Leave a Reply

Translate »