Ferrari 166, una Cavallino da “due litri”.

Nel 1948, in Formula 2, venne introdotta da regolamento, la norma che obbligò i costruttori, ad utilizzare motori, con un limite di cilindrata, fissato in due litri.

Ferrari 166 MM Barchetta 1949
Ferrari 166 MM Barchetta 1949

Ferrari, adeguandosi alla norma, produsse la 166, motore di 1995cc., 150 cavalli a 7000 giri, progettato da Colombo, mentre nel versante Gran Prix, si montò un compressore, sul motore da 1500cc. della Ferrari 125.

Ferrari 166
Ferrari 166

La Ferrari 166, nel 1948, ebbe subito un grande successo, con ottimi risultati in Formula 2 e nella versione Sport, le vittorie alla Mille Miglia e alla Targa Florio, per la Mille Miglia, fu allestita una vettura, con carrozzeria coupè,, considerando che in quell’anno, furono costruiti 11 telai da competizione.

Ferrari 166 MM
Ferrari 166 MM

Al Salone di Torino, Ferrari, espose due modelli di 166, la Sport 166MM e la Coupè 166 Inter, entrambe carrozzate Touring Superleggera.

Ferrari 166 Touring
Ferrari 166 Touring

La 166MM, fu la “prima” barchetta, denominata MM Mille Miglia, in ricordo della prima vittoria nello stesso anno, raddoppiando il successo nel 1949, con al volante sempre Clemente Biondetti, mentre un’altra Ferrari 166MM, vinse la prima edizione del dopo guerra, della 24Ore di Le Mans, pilotata da Chinetti, che negli anni successivi, diventò, l’importatore Ferrari, negli Stati Uniti.

Ferrari 166 MM
Ferrari 166 MM

Alcuni telai, sembra 38, furono utilizzati, per la produzioni di alcune Coupè Inter, adibite ad uso stradale, con potenza ridotta a 110 cavalli, la denominazione Inter, venne successivamente utilizzata, per altri modelli, con tale denominazione, si indicava, auto stradali, costruite, su pianali MM, con interasse allungato.

Ferrari 166 MM Zagato 1948 Stagnoli
Ferrari 166 MM Zagato 1948 Stagnoli

Delle 38 auto, circa la metà furono carrozzate Touring, 9 da Vignale, mentre 4 coupè e 3 cabriolet, furono carrozzate da Farina, l’auto fu prodotta fino al 1951.

Ferrari 166 Le Mans 1949
Ferrari 166 Le Mans 1949

ferrari 166 depliant

La 166 MM, montava un V12, di 1995cc, monoalbero, con 3 carburatori Weber da 32, un cambio a 5 marce, potenza di 140 cavalli a 6600 giri, velocità di 193 km/h, un passo di 220 centimetri, che diventavano 241 e 110 cavalli, nelle versioni Inter.

Ferrari 166 MM Touring
Ferrari 166 MM Touring

La 166, passò il testimone alla Ferrari 195, con motore 2400cc.,carrozzerie realizzate da Vignale, Ghia e Touring, che vincendo la Mille Miglia, di fatto decretò, il pensionamento della 166.

ADRENALINE24H

 

Leave a Reply

Translate »